Tutte le notizie

NOVITA’ IN ARRIVO PER PISTINO ED ATTREZZATURE DA GARA

NOVITA’ IN ARRIVO PER PISTINO ED ATTREZZATURE DA GARA

Autore: Sandro/mercoledì 20 maggio 2020/Categorie: News

www.atleticafabriano.it Nelle ultime 24 ore 98 visualizzazioni, Totale 15.372

NOVITA’ IN ARRIVO PER PISTE E PEDANE - Domani, 21 maggio alle 15, è convocato il consiglio comunale di Fabriano per discutere del bilancio di previsione, con un forte avanzo di Amministrazione libero, circa 3.700.000 euro. In questo bilancio ci sono anche i soldi da spendere per gli interventi all’impianto di Atletica Leggera presso lo Stadio Comunale di competenza della nostra Amministrazione. Sono pochi soldi, ma andranno comunque deliberati e resi disponibili durante l’approvazione di bilancio di domani. A cosa serviranno? Presto detto: per il pistino! La sua sistemazione comprende lo scavo e la successiva richiusura dove ci sono le radici che creano avvallamenti. Una volta sistemato il necessario livellamento si procederà all’asfaltatura, preparando la base su cui la ditta Polytan stenderà il materiale sintetico. Ancora chiarezza per quel che riguarda la nuova gabbia lanci. Sarà la Polytan stessa a realizzare i plinti in cemento armato sotto terra, ossia le basi dove alloggiare le colonne (o pali) della gabbia stessa. Stesso discorso per la nuova base (sempre in cemento armato) dove poggerà la pedana circolare per i lanci. Finalmente chiarito anche il concetto di “livellamento”, confuso in passato con “rasatura”. La rasatura riguarda il materiale sintetico già esistente, che va preparato per accogliere quello nuovo, il livellamento, come dice la parola, riguarderà tutta la pista e le pedane (circa 4000 mq), per evitare il benché minimo avvallamento (quindi dislivello). E’ stata necessaria una variante per inserirlo nel contratto. Procedere con celerità verso i lavori al pistino significherebbe poter avere una risposta immediata da parte della Polytan per l’apertura del cantiere. Vista così sembrerebbe riaprirsi l’ipotesi di un nuovo impianto a nostra disposizione per fine luglio. Chissà…..

CORDOLI IN ALLUMINIO – ci diamo una risposta definitiva, tutti noi che abbiamo pensato che non servissero o che potessero essere recuperati quelli già esistenti. Ebbene, il regolamento internazionale prevede che esista una evidente demarcazione tra l’interno della prima corsia ed il prato. Quindi cordoli in alluminio necessari, già inseriti nell’appalto che, lo ricordiamo, è di 210 mila euro, più 7 mila per l’omologazione.

 

NUOVI IMPIANTI ED ATTREZZATURE – E’ scaduto oggi alle 14.00 il bando per l’acquisizione di impianti (la nuova gabbia per il martello/disco) ed attrezzature (tabelloni segna risultati, anemometri, attrezzi da lancio ecc.) per alcune decine di migliaia di euro, a completamento della dotazione necessaria all’interno dello stadio per organizzare manifestazioni anche di spessore nazionale. Entro domani o al massimo venerdì le buste verranno aperte e stabilito il vincitore. L’acquisizione di quanto sopra sarà un altro passo avanti fondamentale verso quella struttura che aspettiamo da almeno sei anni.

 

TERZO APPUNTAMENTO CON LE NOSTRE “MATURANDE” -  Dopo Noemi Dolciotti e Silvia Moretti che ieri ci hanno resi partecipi delle loro opinioni e sentimenti, oggi è la volta di Sara Zuccaro, pluricampionessa italiana di lancio del Martello, ripresa nella foto mentre spinge il suo pesante fardello di attrezzature varie. Ora il suo fardello si chiama “esame di maturità” ed anche lei si esprime senza peli sulla lingua: “L’esame di maturità è davvero un macello, cambiano idea ogni giorno e non si sa di certo come sarà svolto fino al 1 giugno. E quindi, fino a quel giorno, non sappiamo cosa dobbiamo preparare. Per quanto riguarda la didattica a distanza, alla fine, anche considerando che è l’unica soluzione possibile, mi ci trovo anche bene, anche se non c’è assolutamente lo stesso rapporto con i professori. Comunque, mi faccio vedere sempre presente ed interessata. In ogni caso, non vedo l’ora che tutto questo finisca e…speriamo bene per l’università. Vorrei affrontare Produzione Animale a Perugia, mi dovrei già organizzare per un alloggio, ma al momento, in queta situazione, è tutto un taboo!”

 

VIRUS E COMPRENSORIO –   Continua il periodo positivo nel Comprensorio Montano dove anche oggi non si registrano nuove positività. QuindiFABRIANO – 20 attualmente malati, 64 guariti, 7 deceduti, complessivamente 91 casi accertati; SASSOFERRATO – 2 attualmente malati, 14 guariti, 3 deceduti, per complessivi 19 casi accertati: CERRETO D’ESI – 3 guariti, 1 deceduto, totale 4 casi; GENGA – 1 accertato e guarito, totale 1 caso; SERRA SAN QUIRICO -  Territorio Covid Free.

 

FABRIANO – NOTTE DA TREGENDA NEL FABRIANESE con temporali incessanti, tuoni da far vibrare le mura, bombe d’acqua, allagamenti, smottamenti e strade imbiancate dalla grandine. Molti gli interventi dei vigili del fuoco del distaccamento cittadino. Operai comunali, insieme ai volontari della Protezione civile, al lavoro per tante ore a partire dall’una di questa mattina, 20 maggio. Criticità in via Romualdo Sassi, a Nebbiano, Collestellano, al sottopasso verso Moscano, intensa grandinata ad Attiggio. I danni sono ingenti.

 

VIRUS E REGIONE, MOLTO VICINI ALLO ZERO – Nelle ultime 24 ore i nuovi positivi sono soltanto 2 su 936 tamponi processati (0,21%) entrambi nella provincia di Pesaro Urbino. La Regione comunica inoltre una rettifica intervenuta per un disguido sui dati dei giorni precedenti: il 17/05/2020 su 321 tamponi i positivi erano 4 (non 11), il 18/05/2020 su 680 tamponi i positivi erano 4 (non 5). Se va avanti così c’è concreta la speranza che a fine mese si arrivi allo Zero! Purtroppo altri tre decessi funestano la giornata, pure positiva. Sono tre donne, una 94enne di San Lorenzo in Campo, una 92enne di Fermignano ed una 80enne di Osimo. Nelle ultime ore i guariti e dimessi nelle Marche sono stati 155 e salgono a 3.716. Dei 6.677 casi positivi totali nelle Marche, 141 sono ricoverati, 1833 in isolamento domiciliare, e 990 sono deceduti.

MATELICA – CIRCOLANO DI NUOVO BANCONOTE FALSE – Su segnalazione di un supermercato della zona i Carabinieri hanno rintracciato un individuo che aveva fatto spesa con una banconota da 50 euro risultata falsa. Il ragazzo, un 22enne di origini rumene residente a Fabriano, è stato trovato in possesso di altre 15 banconote da 50 euro false. La perquisizione dell’abitazione del 22enne ha permesso di rinvenire, e sequestrare, anche un’altra banconota falsa da 20 euro. Denunciato a piede libero proseguono le indagini per individuare la stamperia clandestina. Era da molto tempo che non si verificavano episodi del genere, anche perché falsificare denaro è ormai complicatissimo, diciamo pure impossibile.

VIRUS  E NAZIONE per la prima volta da inizio pandemia il rapporto tra nuovi positivi (665) e tamponi effettuati (67.195) è pari a 1 su 100, mai così basso. Nessun morto in Sicilia, Sardegna, Abruzzo, Trentino Alto Adige, Valle d'Aosta, Molise e Basilicata. Nessun nuovo caso Umbria, Valle d'Aosta, Molise e Basilicata. Purtroppo, però, 161 persone sono decedute (ieri le vittime erano state 162), arrivando a un totale di decessi 32.330. Il numero totale di persone che hanno contratto il virus dall'inizio dell'epidemia è 227.364.

 

Visualizzazioni (70)