Tutte le notizie

CON UN BEL BOTTINO DI PUNTI PROSEGUE IL TROFEO 5 CERCHI

CON UN BEL BOTTINO DI PUNTI PROSEGUE IL TROFEO 5 CERCHI

Autore: Sandro/domenica 8 settembre 2019/Categorie: News

La quinta prova del Trofeo 5 Cerchi, riservato alla categoria Ragazzi/e, nonostante l'assenza dei due atletini migliori (Lorenzo Riccioni e Francesco Lanotte, impegnati a Majano in Rappresentativa) ha riservato all'Atletica Fabriano un incremento di ben 566 punti in classifica generale. Ora, a ranghi compatti, ci si preparerà per la sesta prova di Ancona, in programma il prossimo 28 settembre. Da lamentare la drastica riduzione di presenze femminili, una inversione di tendenza dovuta probabilmente al richiamo di qualche altra società sportiva, magari di nuova istituzione. Si dovrà lavorare sodo in questa direzione, a cominciare, come sempre, dalle scuole, dove Gabriele da tempo è quanto mai impegnato. Torniamo a Sant'Elpido Mare, dove Luis Da Silva ha portato a casa due belle medaglie d'oro ( e Nutella, per i primi tre classificati) nei 60hs, corsi in 10"25, e nel salto in alto, con 1.37. Oro anche per Teresa Ninno nella marcia km.2 (13'50"46) già sorvegliata speciale dal tecnico Fabio Faggeti. Sul podio, con bronzo e Nutella, anche Yesuneh Cornelli, con 3'28"45 nei 1000 metri e Sophie Lourdes Passarini con metri 27.94 nel lancio del vortex. Al quarto posto invece, la stessa Sophie nei 60 metri con 9"34, Matteo Traballoni con 3.89 nel salto in lungo e Teresa Ninno con 23.97 nel vortex. Gli altri piazzamenti sono stati, nei 60 metri, di Thomas Bergamo con 9"59, di Simone Lippera e Alessio Cozza, entrambi con 10"02 e di Agata Mingarelli con 9"85. Nei 1000 metri Alessandro Malizia ha corso in 3'48"60, Simone Lippera in 4'08"05, nei 60hs Yesuneh si è espresso in 11"72, nel lungo Alessandro Malizia è atterrato a 3.44, Thomas Bergamo a 3.16 e Alessio Cozza a 3.00. Matteo Traballoni ha anche lanciato il vortex a 23.96, Agata Mingarelli a 15.09. In definitiva, un buon rientro agonistico per tutti, dopo la piacevole esperienza nel Camp di Senigallia. Ora, come dicevamo, massima attenzione alla sesta prova di Ancona, il 28 settembre prossimo. Nel fine settimana che verrà, invece, a San Benedetto del Tronto saranno di scena Allievi e Cadetti e l'Istruttrice Giorgia Scarafoni, che tanto si è prodigata per comporre le squadre, ha lanciato sui social un invito quanto mai esplicito ad essere assolutamente presenti per migliorare le classifiche finali in questa ultima, quindi decisiva, prova. Intanto si aspettano ancora notizie dalla ditta Polytan che dovrebbe aprire quanto prima il cantiere per il retopping di pista e pedane. L'Assessore spinge per sveltire i passaggi necessari a livello burocratico. Venerdì mattina ci ha comunicato che il Comune di Fabriano ha espletato ogni formalità e che, quindi, è pronto, mentre la ditta aveva prodotto la polizza fidejussoria, probabilmente con un discreto ritardo. Staremo a vedere. Intanto, puntualissime, a differenza dell'inizio lavori, continuano ad arrivare le bollette, implacabilmente le più alte a livello contrattuale, neanche fossimo attività a dichiarato fine di lucro (non abbiamo nemmeno biglietti d'ingresso, le tariffe delle iscrizioni sono le più basse del mondo, i soldi degli sponsor sono agli sgoccioli). Buon ultima, quella di agosto relativa alla corrente elettrica, di 1335 euro (!), consumi dovuti essenzialmente alle otto pompe a servizio del campo per l'irrigazione. Certo, di fronte ai 7987 euro del gas (!!!), questa bolletta qui ci fa un baffo! Andremo fino in fondo, lo giuriamo, per capire prima ed intervenire poi, per trovare soluzioni in grado di limare sensibilmente questa assurdità.

Visualizzazioni (166)