Tutte le notizie

AGROPOLI, TRICOLORI ALLIEVI, PRIMI SUSSULTI DA PROTAGONISTI

AGROPOLI, TRICOLORI ALLIEVI, PRIMI SUSSULTI DA PROTAGONISTI

Autore: Sandro/venerdì 21 giugno 2019/Categorie: News

Una splendida cavalcata sul rettilineo dei 100 metri e Francesco Ghidetti, ancora Allievo, strappa ad Alessio Mantini i record fabrianese Assoluto, stabilito molti anni fa con 11"15. Per Franci 11"06, con una bava di vento oltre i 2 metri (+2.2) e poi la conferma, nella finale B, corsa in 11"09 con vento regolarissimo (+1.6, quinta, strepitosa posizione) e la consapevolezza che può migliorare ancora e togliersi grandi soddisfazioni. E' figlio d'arte, lo abbiamo ripetuto tante volte, il padre Enrico (recentemente argento agli italiani Master nella staffetta svedese corta) corse in 11"0 con cronometraggio manuale, risultato che all'epoca ebbe lo stesso grande valore e che eguagliò  quello, identico, di Antonio Raggi, bronzo nel tricolore Allievi. Francesco ora è pronto  a misurarsi anche nei 200 metri con identica determinazione (domani, batterie alle 10.15). Secondo Enrico, oggi sarebbe servito "più a far muovere le gambe che altro"! Meno male! Muoverle per 11 secondi e 6 centesimi in batteria e 11"09 in finale, su uno sviluppo di 100 metri, non ci è sembrato di poco conto! Poco dopo, altra grande soddisfazione dalla gabbia del martello, dove Vesna Braconi ha centrato la finale a 12 con un lancio a metri 50.50 che le è valso la nona posizione. Vesna continua ad incantare, per attitudine, determinazione e tecnica. Troppo spesso si dispera quando le prestazioni non la soddisfano, ma a quanto pare non deve mai mortificarsi, i risultati le danno più che ragione. Adesso se la giocherà con le carte in regola per centrare anche la finale a 8 (domani all'alba, ore 9.00), che le consentiranno altri sei lanci nella manifestazione più importante della stagione, per concentrarsi poi nel disco, dal quale attendersi ancora un risultato soddisfacente (domani ore 15.30). In serata (ore 19.45) si è impegnato Andrea Mingarelli in una difficilissima serie dei 2000 siepi. Il crono di 6'42"88 non gli ha reso giustizia, ma, dopo l'infortunio patito in Rappresentativa, la sua strada è stata tutta in salita. Oltre nove secondi dal suo limite stagionale, la dicono lunga, ma non sono certo questi i suoi reali valori e, comunque sia, l'esperienza tricolore è da custodire gelosamente, per ripeterla il prossimo anno con ancora maggiori convinzioni e speranze! 

Visualizzazioni (137)